• UniCa LGBT

8 Marzo: Ma cosa c'è da festeggiare?


L’8 marzo è la Giornata mondiale per i diritti delle donne. Difficile, però, festeggiare, quando ancora persistono tantissime lotte per cui dobbiamo combattere.

La Sardegna è tristemente la seconda regione d’Italia per numero di femminicidi (le statistiche parlano di 0,68 ogni 100.000 abitanti negli ultimi 3 anni), molti dei quali ad opera del partner. Si parla quindi di un’emergenza regionale (e nazionale) che può essere fermata solo cambiando il nostro modo di pensare, aumentando i fondi ai centri antiviolenza, credendo alle donne, aumentando la sensibilità delle forze dell’ordine a riguardo.

Sul fronte del lavoro c’è un problema di disoccupazione, precarietà e disparità degli stipendi: l’Italia è penultima nell’UE per occupazione femminile, e i lavori spesso sono forzatamente “part-time” per mancanza di assegnazione dei turni alle lavoratrici. In Sicilia e Campania l’occupazione femminile raggiunge a malapena il 30%. Le statistiche nazionali parlano del 49,8% di occupazione, contro il quasi 70% maschile.

Anche dal punto di vista della sanità ci sono diverse problematiche:

-L’accesso alla contraccezione è lento, laborioso e dispendioso: i consultori sono stati depotenziati, l’informazione a riguardo scarseggia, i contraccettivi sono costosi (15€ una scatola di preservativi, 40€ un diaframma, 400€ una spirale). Il 68% circa dei ginecologi si dichiara obiettore di coscienza, che rende difficilissimo l’interruzione volontaria di gravidanza.

-Per le donne transgender, la sanità dovrebbe fare di più e meglio. Gli psichiatri ed endocrinologi che dovrebbero occuparsi di accompagnarle nel percorso sono spesso impreparati sul tema T, portando talvolta a scontri con le pazienti che tendono a perdere fiducia nel Sistema Sanitario.

I farmaci per la Terapia Ormonale Sostitutiva sono ancora difficili da reperire, per via dell’alto costo, e si aggiunge ai problemi anche il fatto che la possibilità che questi vengano utilizzate in pazienti trans* non è segnata nel foglietto illustrativo del farmaco. Questo, aggiunto alla forte discriminazione sociale (esclusione, aggressioni, misgendering, sessualizzazione e tanto altro) che le donne transgender subiscono, non fa altro che rendere ulteriormente difficile la loro vita quotidiana.

-La tampon tax, una delle più alte in Europa, arriva al 22%, e gli unici assorbenti su cui è stata abbassata sono quelli compostabili, che sono anche i più difficili da reperire.

Ancora più grave diventa la situazione se, oltre all’essere donna, si è anche di origini non italiane: spesso si subiscono discriminazioni razziste e xenofobe sul posto di lavoro per il colore della pelle, per il modo di vestirsi o per la propria cultura, ed è presente anche una discriminazione sociale molto grave, che va dalle battute basate sugli stereotipi alla feticizzazione nelle relazioni romantiche, e può sfociare più facilmente nell’aggressione.

Similmente a ciò detto sopra, anche essere donna ed LGBT+ aumenta la possibilità di essere disctiminate, dalla mancata possibilità di sposarsi per le coppie formate da due donne alle (purtroppo diffuse) violenze verbali e fisiche omobitransfobiche ricevute in famiglia da parte dei genitori, passando per la discriminazione a scuola, sul lavoro e nella sanità, al rischio di "stupro correttivo" e a tutte le stereotipizzazioni che colpiscono le donne trans, lesbiche e bisessuali in modo differente fra loro.

Bisogna, inoltre, portare più attenzione alla cultura del consenso, che deve essere al primo posto in ogni interazione sociale, sessuale, senza mai dar per scontato preferenze o imporsi sulle altre persone.

Su tutti questi fronti, quindi, pur non potendo al momento manifestare nelle piazze, facciamo di meglio.

Per saperne di più:

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/03/05/femminicidi-sardegna-2a-regione-italia_4c555e99-a037-49b0-b1e2-4599eeb20590.html

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/03/08/8-marzo-ai-tempi-del-coronavirus-non-ci-sono-i-cortei-e-le-piazze-ma-ecco-5-motivi-per-cui-e-necessario-manifestare-per-le-donne/5726694/

http://www.gaynews.it/2020/02/23/sassari-due-ragazze-trans-prese-a-schiaffi-e-colpite-con-sedie-al-bar-enjoy-video/

https://www.peopleforplanet.it/trans-nessuna-info-sui-bugiardini-dei-farmaci-salvavita-quali-rischi/

https://medium.com/@oqueens95/la-mia-pelle-e-un-fetish-fafa4d70669

#8Marzo #GiornataMondialeperlavisibilitàdelledonne #donnetransgender #donnelesbiche #donnebisessuali #donnelgbt #contracezione #tampontax #tos #aborto #razzismoesessismo #maschilismo

Featured Posts
Recent Posts